In tutti gli atti relativi ai bambini, siano essi compiuti da autorità pubbliche o da istituzioni private, l’interesse superiore del bambino deve essere considerato preminente.

Capo 3 Uguaglianza, art. 24 della Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea, Nizza 7/12/2000

L’attività calcistica giovanile viene regolata dal Settore Giovanile e Scolastico tenendo presente quanto riportato dalla Carta dei Diritti dei ragazzi allo sport dell’O.N.U. – recepita anche dall’Unione Europea nella Carta dei Diritti Fondamentali – che orienta le norme con le quali viene organizzata l’attività dai 5 ai 16 anni.

La seguente “Carta dei Diritti” si ispira ai principi di eguaglianza, imparzialità, continuità, partecipazione, diritto d’informazione, efficienza ed efficacia ed è rivolta a genitori, dirigenti sportivi e scolastici, insegnanti, educatori sportivi e agli atleti e vuole essere un utile strumento per conoscere meglio il mondo calcistico giovanile affinché i “nostri adulti” – genitori, tecnici e dirigenti – comprendano il delicato ruolo educativo che occupano e si assumano le relative responsabilità, per favorire la formazione di buoni sportivi, ma soprattutto di ottimi cittadini

Ai diritti dei ragazzi corrispondono pertanto altrettanti doveri da parte degli adulti che devono garantire:

  • IL DIRITTO DI DIVERTIRSI E GIOCARE
  • IL DIRITTO DI FARE SPORT
  • IL DIRITTO DI BENEFICIARE DI UN AMBIENTE SANO
  • IL DIRITTO DI ESSERE CIRCONDATO ED ALLENATO DA PERSONE COMPETENTI
  • IL DIRITTO DI SEGUIRE ALLENAMENTI ADEGUATI AI GIUSTI RITMI
  • IL DIRITTO DI MISURARSI CON GIOVANI CHE ABBIANO LE STESSE POSSIBILITÀ DI SUCCESSO
  • IL DIRITTO DI PARTECIPARE A COMPETIZIONI ADEGUATE ALLA SUA ETÀ
  • IL DIRITTO DI PRATICARE SPORT IN ASSOLUTA SICUREZZA
  • IL DIRITTO DI AVERE I GIUSTI TEMPI DI RIPOSO
  • IL DIRITTO DI NON ESSERE UN CAMPIONE

Ai giovani calciatori ed alle giovani calciatrici un invito a:

  • RISPETTARE I PROPRI COMPAGNI E GLI AVVERSARI
  • RISPETTARE LE DECISIONI ARBITRALI
  • ESSERE LEALI COMUNQUE VADA LA GARA, LOTTANDO “PER” E MAI “CONTRO”
  • ASCOLTARE E SEGUIRE I CONSIGLI DEL PROPRIO ALLENATORE
  • PORTARE SEMPRE A TERMINE I PROPRI IMPEGNI SCOLASTICI E SPORTIVI
  • CONFRONTARSI CON I PROPRI GENITORI ED I PROPRI ALLENATORI SULLE ESIGENZE ED I BISOGNI PERSONALI E SULLE ATTIVITÀ SVOLTE
  • CONTINUARSI A DIVERTIRE COME QUANDO SI GIOCA SOTTO CASA, AL PARCO O SULLA SPIAGGIA

La UEFA, insieme con le 55 Federazioni calcistiche associate, sostiene i concetti espressi nella “Carta dei diritti” e per conferire loro un significato più pregnante li ha raccolti in un decalogo che riteniamo utile porre all’attenzione degli operatori del calcio giovanile e quello di base in particolare:

  • IL CALCIO È UN GIOCO PER TUTTI
  • IL CALCIO DEVE POTER ESSERE PRATICATO OVUNQUE
  • IL CALCIO È CREATIVITÀ
  • IL CALCIO È DINAMICITÀ
  • IL CALCIO È ONESTÀ
  • IL CALCIO È SEMPLICITÀ
  • IL CALCIO DEVE ESSERE SVOLTO IN CONDIZIONI SICURE
  • IL CALCIO DEVE ESSERE PROPOSTO CON ATTIVITÀ VARIABILI
  • IL CALCIO È AMICIZIA
  • IL CALCIO È UN GIOCO MERAVIGLIOSO
  • IL CALCIO È UN GIOCO POPOLARE E NASCE DALLA STRADA

In queste affermazioni si richiama l’attenzione circa i modelli educativi a cui si devono riferire tutte le attività promosse, organizzate e praticate nei Settori Giovanili.

Negli intendimenti UEFA è considerato di estrema rilevanza il ruolo del calcio come agente efficace di integrazione sociale ed è per questo che il massimo organismo del calcio europeo invita le Federazioni a porsi il problema del “recupero” del calcio di strada (Grassroots Football), soprattutto come filosofia di fondo della didattica applicata.

Ai fini di indurre le Federazioni Nazionali ad una maggiore attenzione al calcio di base e allo sviluppo delle attività secondo gli intendimenti appena descritti, la UEFA ha istituito la “UEFA Grassroots Charter”, la “Carta del Calcio di Base” a cui hanno aderito la maggior parte delle Federazioni Calcistiche Nazionali Europee che possiedono i requisiti minimi richiesti dalla UEFA stessa tra cui la Federazione Italiana Giuoco Calcio che ha la convenzione il 24 marzo 2009.

ali-aliper-sponsor
sanitaria-piovese-sponsor-piovese
coccato-assicurazioni-sponsor-piovese
biemme-color-sponsor-piovese
scm-frigo-sponsor-piovese
vegro-carturan-sponsor-piovese
victor-logo-sponsor-piovese
tecnogesso-sponsor
synergy-sponsor-piovese
sistemi-di-sicurezza-sponsor
seller-sponsor-piovese
pan-ca-sponsor
mapi-sponsor-piovese
la-fiorita-sponsor-piovese
gm-impianti-sponsor-piovese
davide-azzi-sponsor
dalla-pria-sponsor-piovese-calcio
comstyle-sponsor
bruscaglin-sponsor-piovese-calcio
brosway-sponsor
boschetto-trasporti-sponsor-piovese-calcio
bertani-legno-sponsor-piovese
arte-di-abitare-sponsor-piovese
2L1C-sponsor
osteria-urbana-sponsor-piovese